Quds day
Primo piano

Iran, milioni di iraniani per Quds Day

Per Quds Day, milioni di iraniani in tutto il Paese hanno partecipato a comizi e cortei per esprimere il loro sostegno alla Resistenza palestinese e per porre fine alle atrocità del regime di Tel Aviv e all’occupazione della Palestina. Manifestazioni simili si sono svolte in oltre 80 Paesi in tutto il mondo.

iran- resistenza palestinesePiù di 150 giornalisti, fotografi e cameramen provenienti da 20 Paesi diversi sono arrivati in Iran per seguire le manifestazioni della Giornata internazionale di Gerusalemme (Quds). Inoltre, più di 100 canali Tv e agenzie di stampa hanno coperto l’evento indirettamente tramite i rapporti trasmessi dall’Islamic Republic of Iran Broadcasting (Irib). La copertura stampa di questo evento internazionale in Iran è stata garantita da circa 5300 giornalisti iraniani e stranieri, fotografi e cameramen totalmente. “Pregheremo a Gerusalemme” è il motto ufficiale scelto per l’International Quds Day 2018.

Dopo la vittoria della Rivoluzione Islamica, l’Imam Khomeini, basandosi sugli insegnamenti coranici e sulla visione islamica, ha indicato la strada giusta a tutti coloro che combattono per trovare la pace, e per la prima volta dopo l’occupazione della Palestina, per poter risvegliare il potere immenso dei musulmani del mondo a sostegno del popolo palestinese, ha nominato l’ultimo venerdì del Sacro mese di Ramadan come la Giornata Mondiale di Quds. Ciò affinché i musulmani e i governi islamici del mondo attraverso delle manifestazioni mostrino il loro sostegno ai palestinesi e ai loro diritti e si uniscano per opporsi al regime israeliano, e la voce di protesta dei musulmani si alzi in tutto il mondo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *